Silence

“Mi dispiace di non andare mai bene alle persone. Davvero, mi dispiace.”

(via ilragazzodagliocchiazzurrii)

Già: mi dispiace..

(via ioscelgoteoraesempre)

Faccio schifo. 

(via haipromessodiportarmialmare)

Eh porco dio morite tutti✌️

(via coralloblu)

(via shereallyneedstobeloved)

“Sapete cosa, io non ho nessuno con cui farmi le foto dolci, non ho nessuno che mi dica “Ti amo”, non ho nessuno che guardi un film sotto le coperte con me, non ho nessuno che mi dedichi un post su Tumblr, non ho nessuno che mi guarda negli occhi, non ho nessuno che mi manda messaggi dolci, non ho nessuno con cui condividere bei momenti, non ho nessuno che voglia il mio sorriso, non ho nessuno che mi dedichi il suo sorriso, non ho nessuno a cui dire “Buongiorno” o “Buonanotte”.
Aggiungerei altro, ma è già abbastanza triste così.”
— Ricordounbacio (via ricordounbacio)

(via nonsentitaabbastanza)

“E quando la mattina non ti sveglia nessuno
E quando la sera non ti aspetta nessuno
E quando puoi fare quello che vuoi
Come la chiami?
Libertà o solitudine?”

tantoforteincredibilmentefragile (via tantoforteincredibilmentefragile)

questa é proprio bella

(via andiamoincimaalmondoinsieme)

Eh…

(via ilvolumedellemiebugie)

SBAM.

(via 1480kmdallamiasalvezza)

(via la-vita-e-ingiusta)

(via sorrisidisperati)

“La verità è questa: nessuno si prenderà mai cura di te.
Nessuno sarà la spalla su cui piangere in una sera grigia.
Nessuno guarderà il tuo ultimo accesso su whatsapp.
Nessuno ti chiederà ‘come stai?’ e poi ascolterà la risposta.
Nessuno ti guarderà e vedrà qualcosa di bello.
Nessuno ti salverà.
Quindi, alza il culo, e impara a salvarti da sola.”

Francesca Berardi. (via sorrisidisperati)

Già

(via ilragazzomorto)

Come sempre ormai

(via la-ragazza-apatica)

Chiamasi: abitudine.

(via mengjmoco)

(via sorrisidisperati)

"Provaci."
“E se va male?”
“E se va bene invece?”

È andata male…

“Quante zoccole”
— (via persinelvuoto)
“Una delle migliori sensazioni al mondo è quando abbracci qualcuno e lui ricambia stringendoti più forte.”

Charles Bukoswki. (via inostriocchichiedonoamore)

piango..

(via mastichiamoricordi)

Come faceva lui..

(via guancesporchedilacrime)

(via vorreisoloesseresua)

“Quel giorno, sulla panchina della stazione, mi ero ritrovata ad assistere a una scena tanto bella, quanto dolorosa. Io li avevo osservati per bene quei due. Erano su una panchina accanto alla mia, si baciavano e ridevano, ma tutto fu rovinato dall’arrivo del treno. Si alzarono e si avvicinarono al mezzo di trasporto. Si guardarono intensamente negli occhi. La ragazza piangeva a dirotto e lui cercava di darle forza, anche se si vedeva, si notava benissimo che lui stesse male tanto quanto lei, eppure voleva essere forte, per lei, per darle coraggio.
«Torneró presto.» Disse il ragazzo asciugando qualche lacrima alla ragazza.
«Me lo prometti?» Disse lei fra una lacrima e l’altra.
«Non posso prometterlo. Ma ti giuro che faró l’impossibile per tornare presto da te. Posso prometterti che ci chiameremo ogni giorno, ci scriveremo sms ogni secondo e ogni sorriso che faró sarà dedicato unicamente a te. Ti prometto, che tutte le notti mi addormenteró sperando in un sogno dove ci sia anche tu. Ti prometto che un giorno torneró da te e sará tutto bellissimo. Ci cercheremo nella stazione con il cuore che ci batterà a mille e quando ci ritroveremo, non ci lasceremo piú. Ti prometto che da quel giorno non ci mancheremo piú.»
Vidi un sorriso, ricoperto dalle lacrime, sul volto della ragazza. Prima che il ragazzo salì sul treno, si baciarono. Era uno di quei baci infiniti. Un bacio pieno di paure nel lasciarsi. Ma pieno di speranze nel ritrovarsi.”
— Cristiana De Sciscio (via occhicolormaredistrutti)

(via occhicolormaredistrutti)

“Una buona grammatica è più sexy di una maglietta scollata.”
— Unamareadisguardi. (via unamareadisguardi)

(via a-u-t-o-l-e-s-i-o-n-i-s-m-o)